Azienda agricola Il Bagolaro

L’azienda agricola Il Bagolaro si trova a Nerola, nel cuore della Sabina.

A soli 40 minuti da Roma, la struttura è immersa in un’oasi di ulivi, sorvegliati da un gigantesco bagolaro centenario (Bagolaro Celtis Australis, famiglia delle Ulmacee, chiamato anche olmo bianco e spaccasassi).

Questa impresa multifunzionale ha avuto origine nei primi anni ’50, e attualmente è condotta da una famiglia di giovani imprenditori agricoli, che, con passione, fanno del territorio e delle tipicità sabine gli elementi fondanti del proprio lavoro.

L’azienda agricola vicino Roma si estende per c.a. 150 ettari e produce principalmente Olio Dop Sabina, del quale seguiamo scrupolosamente le fasi di produzione presso il nostro frantoio oleario aziendale, sino alla trasformazione e conservazione finale (esclusivamente sotto azoto).

Oltre l’olio, produciamo una buona uva rossa che ci dà un ottimo vino Igt Lazio. Il nostro allevamento di suini ci permette, sin dall’apertura avvenuta nel 2003, di approvvigionare il nostro agriturismo.
Nel nostro ristorante vicino Roma, in sintonia con il territorio e seguendo una linea stagionale ed una manifattura tradizionale, è possibile riscoprire antichi sapori e squisite ricette contadine.

Importante è l’esperienza intrapresa nel 2008 con l’apertura di un piccolo laboratorio conserviero, anch’esso situato all’interno della nostra azienda. Questo opificio, dopo qualche anno di lavoro, ci ha permesso di avere circa 20 referenze tra creme, patè, sott’oli, confetture extra, frutta sciroppata ed una cioccolata all’olio di oliva, che oggi produciamo in 5 aromatizzazioni.

Il bagolaro

Il bagolaro - l'albero

Il bagolaro è un albero di grandi dimensioni, molto robusto e longevo, che cresce in mondo spontaneo. Può raggiungere un’altezza di 25 metri ed è tipico di due zone: l’area del Mediterraneo e una buona parte occidentale dell’Asia. Sembra che il nome derivi dalla parola bagola, termine dialettale del nord Italia che significa “manico” o “bacca”, per la rinomata bontà del suo legno per la produzione di manici di fruste.

Il bagolaro è molto resistente alle avversità che presenta la natura ed ha un ritmo di crescita molto veloce. Il tronco di questa pianta non è molto alto ed ha un diametro molto più grande alla base, quando è giovane ha un colore chiaro e si presenta liscio, da adulto è molto ricco di nervature. I rami primari sono di grosse dimensioni, mentre quelli secondari sono quasi sempre penduli e di colore più scuro.

La chioma è tondeggiante, molto folta e larga, molto frequentata dagli uccelli che la sfruttano come un vero e proprio riparo.

Le foglie del bagolaro sono di forma allungata e un po’ asimmetrica, nella parte superiore sono più scure e hanno maggiore ruvidità, in autunno diventano gialle e cadono dopo la comparsa dei primi freddi. Il periodo di fioritura del bagolaro va da aprile a maggio, i suoi fiori sono molto piccoli e nascono riuniti a forma di grappolo.

I frutti sono delle drupe di colore giallo o grigio chiaro, invece, quando sono maturi, diventano più scuri, con un sapore molto dolce e per questo motivo la maggior parte degli uccelli ne sono ghiotti. Il bagolaro viene usato soprattutto per operazioni di rimboschimento di zone sassose o difficili da coltivare.

Con il legno del bagolaro si costruiscono mobili, attrezzi agricoli ed è ottimo per lavori fatti con il tornio. Questo albero viene usato anche come combustibile. Questa pianta si adatta facilmente a terreni sassosi o ricchi di calcare, ed è particolarmente indicato alla coltivazione come bonsai.

Foglia di Bagolaro
English